Federazioni Distretti Italiani
 
 

Distretto delle calzature Napoletane

Torna: Campania

Sede del Distretto
Il Distretto Industriale di Grumo Nevano - Aversa insiste su una superficie territoriale pari a 158,24 Kmq, comprendente 23 comuni, di cui 16 appartenenti alla provincia di Caserta (Aversa, Cesa, Frignano, Lusciano, Orta di Atella, Parete, San Marcellino, San Tammaro, Sant'Arpino, Succivo, Teverola, Trentola, Ducenta, Villa di Briano, Carinaro, Gricignano) e 8 comuni della provincia di Napoli (Arzano, Casandrino, Casavatore, Casoria, Frattamaggiore, Grumo Nevano, Melito di Napoli, Sant'Antimo).

Specializzazione produttiva
Il sistema produttivo del Distretto definisce un'area industriale, in cui prevalgono due tipologie produttive: abbigliamento e calzaturiero. La tradizione sartoriale grumese ha origini antiche, nasce e si consolida grazie alla vicinanza geografica al centro partenopeo e ai legami che la gente del posto aveva con la tradizione sartoriale napoletana.

La lavorazione di calzature è più recente. Intorno agli anni Sessanta al sistema di aziende già collaudato nel settore tessile/abbigliamento si affiancarono i primi calzaturifici a conduzione familiare. Oggi nel Distretto si producono calzature da uomo e da donna di qualità media e medio-fine.

Caratteristiche del distretto
Le aziende sono di diverse dimensioni e incorporano al loro interno tutte le fasi della produzione o solo alcune di esse. Esse lavorano soprattutto per conto terzi, ma alcune riescono ad esportare all'estero anche con un proprio marchio. I punti di forza del distretto sono: sistema locale di imprese; presenza del polo universitario; ricchezza del patrimonio culturale; incentivi finanziari allo sviluppo d’ impresa provenienti dall’UE; buona posizione geografica. Le principali criticità sono connesse a: scarsa propensione all’integrazione e all’innovazione da parte delle imprese locali; scarsa propensione all’esportazione; sottocapitalizzazione delle imprese e difficoltà di accesso al credito; coordinamento insufficiente con gli atenei circostanti; diffusa microcriminalità; bassa dotazione di infrastrutture.

Ente di riferimento

in via di definizione

Riconoscimento normativo regionale

Il Distretto Industriale n.5 di Grumo Nevano-Aversa è stato individuato dalla delibera della Giunta Regionale n°59 del 02 giugno 1997: “Individuazione dei Distretti Industriali. Approvazione degli indirizzi, criterie priorità per la promozione e la realizzazione dei “Programmi dei distretti industriali”

Dati quantitativi

N. Imprese (2014) 2.752 Var.% Imprese (20132/2014) -1,22
N. Imprese fino a 49 addetti (2013) 1.162 Var.% Imprese fino a 49 addetti (2012/2013) 2,64
N. Addetti (2013) 9.164 Var.% Addetti (2012/2013) 4,36
Export 2014 (Mln Euro) 366 Var.% Export (2013/2014) 0,67

N.B.: I dati riportati fanno riferimento ai principali ambiti merceologici di specializzazione del distretto (core business), cui possono aggiungersene altri che, essendo meno rilevanti, non vengono esposti singolarmente ma sono comunque inclusi nell’eventuale colonna del totale.
Tutti i dati presentati riguardano l’intero territorio provinciale sul quale insiste il distretto.

 

 
UNIONCAMERE
Istituto Guglielmo Tagliacarne
OSSERVATORIO NAZIONALE DISTRETTI ITALIANI
SEDE SEGRETERIA
c/o Unioncamere Veneto
Via delle Industrie 19/D - Edificio Lybra
30175 Marghera - Venezia
Tel. +39 041 0999 337 - Fax +39 041 0999 303
Cod. Fisc. 90032590029
crediti: Representa
representa.it